Alimentazione Vegetale e Terza Età

Un’alimentazione vegetale è una scelta sana per persone di ogni età e offre molti potenziali benefici in particolare alle persone più anziane. Può ridurre il rischio di sviluppare patologie cardio-circolatorie, diabete di tipo 2 e alcuni tipi di cancro, che colpiscono con una incidenza decisamente maggiore le persone di terza età.

La ricchezza degli antiossidanti presenti nella frutta e nella verdura svolge un’azione antinfiammatoria ed è collegata ad un miglior stato di salute, incluso il miglioramento dei sintomi dell’artrite. Oltretutto, un’alimentazione vegetale è ricca di fibre che supportano la salute intestinale, e sappiamo quanto questo sia importante per la nostra salute e il nostro benessere generale. Forse non ti sorprenderai nel sapere che uno studio del 2021 ha scoperto che lɜ adultɜ in età più avanzata che seguono un’alimentazione vegetale assumono il 58 per cento di farmaci in meno rispetto a quantɜ invece non lo fanno.

Sebbene possiamo comunque ottenere tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno con un’alimentazione vegetale, ci sono alcune cose cui prestare attenzione mentre invecchiamo, soprattutto quando è facile che le nostre abitudini e i nostri comportamenti alimentari cambino. Un cambiamento molto comune è quello di tendere a mangiare meno, e alcune ricerche hanno scoperto che, indipendentemente dalla dieta, questo può portare ad una insufficienza nell’apporto di calcio, ferro, zinco, vitamine del gruppo B e vitamina E. Persino assumere una quantità sufficiente di calorie può diventare difficile, ma niente di tutto questo deve necessariamente diventare un problema.

Per le persone anziane, alimenti ricchi di proteine a base seitan possono essere un’ottima opzione. Magari degli affettati vegetali pronti a base di muscolo di grano, che offrono un alto apporto proteico in piccole confezioni e sono facili e veloci da consumare.

Le nostre ossa possono diventare più fragili con l’età, pertanto è importante accertarsi di avere un’ottima fonte di calcio, che serve anche per la salute di cuore, sistema nervoso e sistema sanguigno. Il tofu, oltre alle bevande e agli yogurt vegetali, sono arricchiti di calcio e rappresentano probabilmente le fonti migliori, ma possiamo trovare il calcio anche nelle verdure a foglia verde (il cavolo nero, ad esempio), la frutta secca (soprattutto i fichi), i legumi (in particolare la soia), nella frutta a guscio e nei semi oleosi (soprattutto semi di chia e semi di sesamo), nonché nel pane, che a volte è preparato con farina addizionata di calcio. Se l’appetito latita e assumere 700mg di calcio al giorno non è possibile, allora suggeriamo di ricorrere ad un integratore.

Quanto alla B12, benché ci siano innumerevoli modi per ottenere questa particolare vitamina attraverso il cibo, consigliamo comunque di controllarne i livelli regolarmente e di ricorrere ad un integratore quotidiano a qualsiasi età – solo per evitare fastidiose carenze. 

Per aumentare l’apporto calorico, possiamo sempre aggiungere l’olio d’oliva ai nostri pasti. Possiamo sciogliere un cucchiaio di burro d’arachidi nelle minestre, negli stufati o nei frullati, e aggiungere la panna di soia ai cereali del mattino. Anche l’avocado è un ottimo alleato, fonte di grassi sani e vitamina E.

Sebbene ci siano incalcolabili benefici per la salute nell’adottare un’alimentazione vegetale quando invecchiamo, e le popolazioni con la più lunga aspettativa di vita sul pianeta tendono a mangiare plant-based, la difficoltà maggiore potrebbe essere rompere tradizioni alimentari di lungo corso e adottare nuove abitudini. Non c’è alcun dubbio che il cibo sia nutriente e delizioso e che possiamo assumere tutte le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno anche con un’alimentazione vegetale, eppure ci può voler tempo per completare la transizione. Ma va bene così! Alcune persone trovano che sia più semplice sostituire un alimento d’origine animale alla volta e darsi tempo per abituarsi, come ad esempio rimpiazzare il latte vaccino con un latte vegetale, o abbandonare la carne rossa e optare per alternative vegetali. Non importa dove tu decida di iniziare: l’importante è fare ciò che funziona per te.

Letture consigliate:

  • Ageless Vegan: The Secret to Living a Long and Healthy Plant-Based Life (in inglese) a cura di Tracye McQuirter e Mary McQuirter 
  • Il piatto veg 50+ a cura di Luciana Baroni

Pront* a scegliere vegan?

Go Vegan

Gia Vegan?

Fai la differenza